Captain America: Civil War (2016)

C’è uno che gira per il mondo a cercare gente che ha fatto cose, non so, poi il governo americano, no, il segretario, col parrucchino che poi lui dice “cazzo ragazzi fate troppa caciara quando sfonnate i cattivi, ora decidono le nazioni unite”.
“E no cazzo” dice captain America, “coddio infatti mica se po lavora’ così” concorda quello nero con le ali; invece Iron Man vuole fasse mette sotto e firma’ ‘sta cazzo de convenzione internazionale, e pure Vision, il semidio rosso.
Vabbè insomma, pe’ falla breve, gli Avengers si dividono in due fazioni: una pe’ fa come cazzo je pare e l’altra pe’ fa come cazzo je pare all’ONU.
Battaglie pugni, calci sbim sbim, azione molta.
Divisioni interne, pentimenti, ripensamenti, botte in bocca.
E gli amici superforti si ritrovano un po’ de qua e un po’ de la.

C’è anche Spiderman in prestito dalla Columbia.

Captain America: Civil War (2016)
foto di Spiderman in prestito dalla Columbia

Mah guarda, meglio Batman v Superman.
Decisamente meglio quello.
E non me venite a ricconta’ la stronzata che questo è bello, adulto, presa de coscienza, responsabilità civile in tribunale.
Ma andate affanculo: questa è ‘na presa per il culo, una porcata noiosa e presuntuosa che proprio non sa dove vuole anna’ a para’.
Troppo scema per un pubblico adulto, troppo pallosa per un pubblico giovinetto, troppo che non sapete proprio scrivere i film.

Spiderman è l’unico che ne esce a testa alta: finalmente uno Spidy adolescente e inesperto, come nel fumetto.
Black Panther un disastro: un nero con un indefinito accento africano da barcone a Lampedusa che, nonostante sia il principe di Wakanda (?), se ne va in giro con una collanina col dente di squalo manco fosse un turista olandese a Ko Tao nel 1997 (croccoddio).
Mamma che scempio: Tommie Smith e John Carlos se stanno a gira’ nelle tombe come spiedini de pollo.

VOTO:
2 spiedini de pollo

Captain America: Civil War (2016) voto

Titolo originale: Captain America: Civil War
Regia: Anthony e Joe Russo
Anno: 2016
Durata: 147 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *