Chi ha paura delle streghe? (1990)

Chi ha paura delle streghe? (1990) featured

Una vecchia norvegese c’ha la fissa delle streghe.

Ma non una cosa tipo che colleziona oggettistica in qualche modo collegata al discorso magia; no no: lei è proprio convinta che in giro ci siano delle donne deformi e crudeli il cui unico scopo nella vita è torturare/eliminare/distruggere i bambini.
E a testimonianza di questo suo delirio maniacale continua a mostrare al suo giovane nipote un mignolo amputato che lei afferma essere il risultato di un incontro ravvicinato del terzo tipo con una strega in età prepuberale.
Prepuberale per la vecchia, non per la strega.

Il giovane nipote occhialuto ci casca con tutte le scarpe e comincia a vedere streghe dappertutto, fino a quando lui e la nonna si ritroveranno in un albergo sulla “ridente” costa est inglese proprio durante il raduno annuale Herbalife delle streghe inglesi…

Chi ha paura delle streghe? (1990)

Molto piaciuto a critica e molto flop al botteghino, questo film è uno dei rari esempi in cui il pubblico ha ragione e la critica no.

Noioso all’inverosimile, nonostante la breve durata ed il continuo tono sopra le righe, e con una struttura narrativa che lascia perplessi sulla compiutezza della storia (specialmente il finale raffazzonato), quello che però salta più all’occhio è l’incredibile, si fa per dire, misoginia e arretratezza culturale dell’autore del libro Roald Dahl il quale confeziona una storia la cui morale sarebbe “diffida delle donne, specialmente quelle brutte, mentre cerchi di fare un sacco di soldi così ti sistemi e stai apposto”.

Vaffanculo, Roald Dahl.

VOTO:
2 due sacchi

Chi ha paura delle streghe (1990) voto

Titolo originale: The Witches
Regia: Nicolas Roeg
Anno: 1990
Durata: 91 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui
▼ Dona 2 penny anche tu ▼

Autore: Federico Del Monte

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.