Il delitto Matteotti (1973)

Il 30 maggio 1924 il deputato Socialista Giacomo Matteotti venne sequestrato ed ucciso da una banda fascista sotto mandato del presidente del consiglio Benito Mussolini.

Dopo depistaggi, scaricabarile, insurrezioni popolari e la fuga sull’Aventino di quasi tutto il resto delle forze politiche, il regime, invece di cedere, strinse ancora di più le corde reprimendo con le manganellate le proteste, silenziando la libertà di stampa e chiudendo il Parlamento, avviando così l’Italia, con la silenziosa complicità della famiglia regnante Savoia, verso la disastrosa dittatura fascista.

Il delitto Matteotti (1973)

Film di ricostruzione storica in puro stile anni ’60 e ’70 del secolo scorso con un sapore da inchiesta giornalistica tipo Chi l’ha visto.

Non è un capolavoro ed in alcuni punti perde leggermente mordente anche se comunque rimane un ottimo calcio in faccia alle spinte fascistoidi che a moti ondosi bagnano i nostri lettini democratici dove è il popolo a comandare, in bocca e sulle gengive alla classe borghese.

In bocca.
Sulle gengive.

VOTO:
3 bocche

Il delitto Matteotti (1973) voto

Titolo inglese: The Assassination of Matteotti
Regia: Florestano Vancini
Durata: 2 ore
Compralo: https://amzn.to/4dko1Mi

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: un Film una Recensione

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *