A Girl Walks Home Alone at Night (2014)

A girl walks home alone at night (2014) featured

Arash è un ragazzo come tanti: una madre morta, un padre eroinomane, il pusher che gli frega la macchina e una vita di merda nella terrificante cittadina iraniana di Bad City fatta di molte trivelle petrolifere e altrettante delusioni.

Destino vuole che la sua vita si incroci con quella di una misteriosa ragazza assetata di vendetta contro il sesso maschile, una vampira che gira su uno skateboard per le strade buie di Bad City con una tunica che la copre dalla testa ai piedi.

A Girl Walks Home Alone at Night (2014)

Questo A Girl Walks Home Alone at Night è uno dei film più pretenzio/hipster che mi sia mai capitato di vedere: girato in bianco e nero, con in colonna sonora i White Lies, dialoghi spolpati al minimo, donne forti contro maschi inetti e infantili e una vampira vestita come una povera donna araba oppressa dal maschilismo islamico.

Ovviamente ciò non toglie che il film sia molto bello e sicuramente un eccezionale esordio per la giovane regista irano-anglo-americana cresciuta a pane e hipsterismo, ma più si va avanti con la visione e più si ha l’impressione che sotto tutta questa immensa bravura tecnica, sotto questo perfetto citazionismo che spazia da Sergio Leone a Jim Jarmusch, non ci sia poi molto di umano.
Ed è un peccato perché ancora una volta ho la conferma di quanto spesso gli artisti moderni si concentrino troppo sull’esteriorità delle loro opere tralasciando invece la cosa più importante e cioè: che cazzo volevano dire al pubblico?

Se siete quelli/e (non sia mai che la regista mi dia del maschilista) che si gasano con le foto in bianco e nero ma non ci capiscono un cazzo di fotografia, allora questo film vi entusiasmerà.
Per gli altri, meglio Jarmusch dei bei tempi o una bella sega.

VOTO:
4 artisti pretenziosi

A girl walks home alone at night (2014) voto

Titolo originale: A Girl Walks Home Alone at Night
Regia: Ana Lily Amirpour
Anno: 2014
Durata: 101 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *