Take Shelter (2011)

Curtis, un bravo padre di famiglia, ha terribili incubi di morte e apocalisse dai quali si sveglia sempre più convinto di scivolare dentro una follia violenta; per far fronte a questa minaccia fantasma, Curtis costruisce un rifugio nel giardino di casa nel disperato tentativo di salvarsi da un fato sempre più terrificante.

take shelter (2011)

La malattia mentale, la follia vittimista del protagonista a cui sempre più intensamente il film sembra puntare, non è mai veramente al centro della narrazione; lo è invece il mondo di amicizie e amore che lentamente crolla sul protagonista.
La vera fine infatti sembra essere quella di Curtis che, passo dopo passo, non riesce più a gestire una vita normale mentre l’apocalisse biblica rimane sempre tra i tetri confini onirici dell’uomo in questione.
A completare il quadro c’è una colonna sonora minimalista ma altamente evocativa che serve il piatto al meglio.
La fine è, come da tradizione, a libera interpretazione.
Una piccola perla.

VOTO:
4 perle e mezza

Take-shelter-(2011)-votoTitolo originale: Take Shelter
Regia: Jeff Nichols
Anno: 2011
Durata: 120 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *