Casino Royale (2006)

Casino Royale (2006) featured

L’agente segreto di sua lestofante maestà la regina d’Inghilterra, James Bond, è stato da poco promosso al rango “00” e già comincia a dare svariati ripensamenti al capo dell’MI6 per la sua condotta sconsiderata e macista.
Presto però il nostro eroe dei 2 mondi abbandonerà la sconsideratezza, mantenendo invece il macismo che lo contraddistingue per tutta la serie, e aiuterà a sgominare la banda bombarola di un riciclatore albanese di soldi sporchi appartenenti a vari signori della guerra terzomondista imbarcandosi in delle corse folli da acrobata del circo e una (de)fibrillante partita a poker al Casino Royal in Montenegro mentre Eva Green se lo guarderà con famelica passione.

Casino Royale (2006)

Ritorno in grande stile per la spia più famosa del mondo e completo reset di una storia oramai decennale virata questa volta verso l’azione pura e la performance fisica andando però ad intaccare molto poco la presenza scenica e le caratteristiche del famoso agente inglese.
Indubbiamente si è voluto rompere con certi schemi classici, vedi la risposta sprezzante di Bond quando gli viene chiesto se il martini vodka lo vuole girato o shakerato, ma si è comunque mantenuto il classico impianto da colonialismo soft da fine ventesimo secolo con l’intrepido e valoroso bianco che fa il giro del mondo negroide portando l’ordine costituito a tutti quegli esseri umani a cui il troppo sole ha dato alla testa.

Un bellissimo film che ti trasporta senza sforzo in giro per il mondo a vedere ed ammirare la vita della classe dominante quindi e, se preso per quello che è e cioè divertimento senza troppo intelletto, una pellicola consigliata anche a chi si era affezionato al Bond classico.

VOTO:
5 classi dominanti

Casino Royale (2006) voto

Titolo originale: Casino Royal
Regia: Martin Campbell
Anno: 2006
Durata: 144 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *