Dallas Buyers Club (2013)

Dallas Buyers Club (2013) featured

C’era una volta una malattia incurabile chiamata AIDS, la sindrome da immunodeficienza acquisita.
Poi arrivò dio che guarì i malati e tutti vissero felici e contenti.

Come?
C’è ancora?
Non è scomparsa?! Ma come?
E allora dio?
…ah, non c’è nessun dio…
Ah, se ci fosse un dio non esisterebbero cose come l’AIDS?
Ma no! Hai frainteso: l’AIDS serve ad uccidere quei froci maledetti!
Ah… non colpisce solo i froci?
AH… lo si può prendere da trasfusioni, dalla madre in gravidanza e dallo scambio di fluidi corporei anche tra etero?

Ma allora che merda!
E io che pensavo solo i froci la prendessero!
Sai com’è, avevo visto Philadelphia e Tom Hanks lo prendeva in culo da Banderas.

Invece in Dallas Buyers Club il protagonista non è frocio? Anzi, è un razzista ignorante del texas?
Bene!
Ah, ma come? Il vero Ron Woodroof era in realtà bisessuale e non si sa perché qui hanno deciso di farlo etero e omofobico?
Ma che domande! Così possono vincere un altro oscar sfruttando per l’ennesima volta il tormentone del malato di AIDS con l’attore che perde una fracca di chili e tutti ad applaudirlo, e applaudono pure Jared Leto che fa un transessuale senza sopracciglia che poi è un personaggio totalmente inventato e però fa tanto colore.

E poi lo sai che Jared non è uscito dal personaggio per un mese? Prima, durante e dopo le riprese si comportava sempre da femmenella drogata con tanta tristezza dentro.

Bello Dallas Buyers Club.
Peccato che non aggiunga un beneamato nulla al discorso HIV e AIDS.

Titolo originale: Dallas Buyers Club
Regia: Jean-Marc Vallée
Anno: 2013
Durata: 117 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *