Fuga di cervelli (2013)

Fuga di cervelli (2013) featured

Emilio il nerd timido, Alfredo il cieco spaccone, Lebowski lo spacciatore infantile, Alonso il paraplegico sessuomane e Franco il gay represso sono 5 amici sfigati che si danno man forte per non affrontare il loro problema più grande e cioè il non sentirsi ben accetti in questa società di merda.

Partiti per Oxford in missione suicida per far accoppiare Emilio e il suo segreto amore della vita Nadia, questo manipolo di fancazzisti ne combineranno di tutti i colori tentando inutilmente di strappare una risata ad un pubblico prossimo al coma etilico.

Fuga di cervelli (2013)

Insulso film, remake di una commediaccia spagnola di buon successo, che potrebbe essere riassunto prendendo para para la definizione sul dizionario della parola “spregevole”:
Moralmente ignobile, abietto; degno del più assoluto disprezzo.

Ebbene sì, non ci sono migliori parole per descrivere questo spreco di pellicola che farebbe rivoltare nella tomba Ėjzenštejn in un turbine di cazzotti sul coperchio della bara e spruzzi di vomito acidissimo negli occhi mentre una sequela di rabbiose bestemmie volerebbe copiosa a riempire ogni interstizio lasciato libero dal suo corpo in putrefazione.

Più che una fuga di cervelli, qui uno auspica una fuga di gas.

VOTO:
1 Ėjzenštejn e mezzo

Fuga di cervelli (2013) voto

Titolo originale: Fuga di cervelli
Regia: Paolo Ruffini
Anno: 2011
Durata: 100 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *