Contagious – Epidemia mortale (2015)

Contagious - Epidemia mortale (2015) featured

In un’America post-apocalisse zombie, anche se non si tratta di zombie ma di esseri umani malati di una nuova strana cosa chiamata virus necrodeambulatorio, c’è un contadino del Midwest che cerca di fare pace con l’idea che sua figlia sia stata azzannata da uno dei necroambulanti e si stia quindi lentamente trasformando in morta vivente.

Contagious - Epidemia mortale (2015)

Chiariamo subito una cosa: il film si chiama Maggie, all’anima de li mortacci vostra distributori italiani di merda dovete morire nelle fiamme dell’inferno che vi divorano il fegato passando dal culo.

E badate bene, non è un’impuntatura da stronzetto purista perché il film è un piccolo sensibile dramma familiare (con l’apocalisse zombie a far da sfondo) e non è invece la solita americanata con l’eroe che spacca il culo agli zombie a colpi di fucile come la presenza di Arnold potrebbe indurre a credere.
Per quanto mi riguarda poteva pure svolgersi durante la crisi finanziaria del ’29 e sarebbe stato uguale.
La scelta del forzuto protagonista infatti è stata una scelta voluta, un andare controcorrente per cercare quel flebile effetto straniante (non raggiunto purtroppo) che voleva elevare il film da episodio televisivo a pellicola cinematografica.

Oltretutto Maggie è il nome della figlia malata la quale riveste il duplice ruolo di protagonista (il film può essere visto come la fine dell’adolescenza con la giovine che scruta con orrore i cambiamenti che avvengono al suo corpo) e allo stesso tempo d’oggetto catalizzatore (motore emotivo che spinge il padre ad andare avanti in un mondo altrimenti sull’orlo del collasso).

E poi smettiamola con questi titoli esplicativi che ti vogliono raccontare il film in due righe manco fossi idiota o analfabeta; qui poi si raggiunge l’apice con un falso titolo inglese (però abbastanza semplice da essere compreso da chiunque) e un sottotitolo in italiano, come se il titolo fosse quello originale e servisse quindi un’ulteriose spiegazione sotto.
La follia.

In realtà seguire gli ultimi toccanti giorni di questo rapporto padre-figlia concentrandosi sull’amore familiare in decadimento, propriamente simboleggiato da una natura appassita e letteralmente in fiamme e giustamente ambientato in un mondo alla rovina, basta e avanza per fare un film degno d’esser visto.
Purtroppo il risultato è minore della somma degli elementi e, per quanto si debba elogiare l’idea, il coraggio e alcune belle inquadrature, alla fine si rimane un po’ con la bocca asciutta.

VOTO:
3 bocche

Contagious - Epidemia mortale (2015) Voto

Titolo originale: Maggie
Regia: Henry Hobson
Anno: 2015
Durata: 95 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *