Highlander – L’ultimo immortale (1986)

Sono 500 anni che Connor MacLeod gira per il mondo ficcando randelli in bocca ad altri immortali come lui e posizionando il suo di randello dentro povere sgualdrine ignare del ph acido che contraddistingue lo sperma di quelli che non possono morire.

Come se non bastasse poi c’è da un lato quell’egiziano spagnolo con l’accento scozzese che non smette di perseguitarlo con battute oscene sui lager nazisti e le torte rustiche agli spinaci, una delizia, e dall’altro si erge un energumeno divino vestito da frocissimo del baseball che cova l’ambizione, pur comprensibile, di venire nominato vescovo di Viterbo.

Ne rimarrà soltanto uno.

Highlander - L'ultimo immortale (1986)

La forza scorre forte in questo lungo videoclip anni ’80 travestito da film d’azione con gusto europeo e, nonostante all’inizio nessuno nutrisse alcuna speranza per la sua permanenza sugli scaffali, Highlander è diventato uno dei più famosi film cult del suo genere che poi genere proprio non ce l’ha.

Una vittoria, soprattutto per chi crede nella possibilità di poter recitare in inglese non sapendolo parlare.

VOTO:
4 travestiti

Highlander - L'ultimo immortale (1986) voto

Titolo originale: Highlander
Regia: Russell Mulcahy
Durata: 111 minuti
Compralo: https://amzn.to/3Coklb4

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: un Film una Recensione

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *