Kiki – consegne a domicilio (1989)

Kiki - consegne a domicilio (1989) featured

La giovane strega Kiki compie 13 anni, un’età di passaggio per le streghe come lei: è giunto il momento infatti di lasciare la casa materna e volare verso una nuova città, che faccia per lei dimora.
Una sera di luna piena e cielo stellato, Kiki prende la sua scopa e, insieme al suo gatto nero Jiji, si alza in volo per affrontare il mondo esterno e diventare finalmente adulta.

Kiki - consegne a domicilio (1989)

Questa favola apparentemente buona parla del delicato passaggio dalla fase puberale a quella adolescenziale e quindi adulta; è stata il quarto lungometraggio per lo Studio Ghibli, il famoso studio di animazione giapponese fondato dal leggendario Hayao Miyazaki, ed è la prima pellicola di una lunga serie con al centro un’eroina femmina.
La giovane Kiki lascia i genitori e il nido d’infanzia proprio quando comincia il suo sviluppo sessuale e si trova ad affrontare un mondo enorme e nuovo per lei, difficile da decifrare all’inizio, ma che inevitabilmente l’attira sempre di più.
Ed è proprio quello che accade con Tombo, un vivace ragazzo della nuova città di Koriko presso la quale Kiki si è stabilita aprendo un’attività di consegne a domicilio, a rappresentare bene questo sentimento di odio e amore ancora complicato per lei.
Tombo la tampina ed è evidentemente attirato sessualmente, mentre Kiki inizialmente lo rifiuta; e proprio quando i due cominceranno ad avvicinarsi, Kiki perderà i suoi poteri e faticherà non poco nel riacquistarli.
Tutto ciò è chiaramente una metafora per il passaggio alla fase adulta: Kiki deve lasciare qualcosa indietro se vuole crescere e ciò è perfettamente rappresentato dal gatto Jiji, con il quale non riuscirà più a parlare come faceva da piccola e che a sua volta si troverà una gatta bianca con la quale procreare dei gattini.

Un bel film di animazione sulla delicata fase adolescenziale delle ragazze che buon pro farà anche ai maschietti.
Si consiglia (come sempre) la visione in lingua originale perché la Disney ha snaturato la storia in più punti nel tentativo di renderla più accettabile in occidente.

Titolo originale: Majo no takkyûbin
Regia: Hayao Miyazaki
Anno: 1989
Durata: 103 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *