Outrage (2010)

Outrage (2010) featured

Lo yakuza Otomo, interpretato da Takeshi Kitano, si trova tra l’incudine e il martello: da una parte il suo capo Ikemoto gli ordina di mettere fuori gioco un boss rivale, Murase, il quale è inviso al capo clan Sekiuchi; dall’altra Sekiuchi lo sta solo usando come pedina di un gioco complesso di equilibri di potere alla fine del quale pochi rimarranno in vita.

Come da tradizione Kitaniana.

Kitano torna un po’ alle origini con questa storia di crimine organizzato, tranelli ed eroi perdenti; dopo una serie di pellicole sperimentali e non sempre ben accette dal suo fedele pubblico, Takeshi infatti si rimette i panni del silenzioso sottoposto costretto a fare il lavoro sporco.

Rispetto al passato, qui la storia si espande anche sui personaggi comprimari e non si focalizza troppo su di lui; mentre sul lato tecnico, montaggio e musiche si confermano i suoi punti forte.
Per quanto riguarda quest’ultima, Kitano ha richiamato il grande Keiichi Suzuki con il quale aveva già collaborato per Zatoichi; forse alcuni conosceranno questo compositore per le musiche di Mother ed Earthbound, storici videogiochi di ruolo giapponesi.

Titolo originale: Autoreiji
Regia: Takeshi Kitano
Anno: 2010
Durata: 109 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *