L’allenatore nel pallone (1984)

L'allenatore nel pallone (1984) featured

Oronzo Canà è un mediocre allenatore di calcio pugliese che viene inaspettatamente ingaggiato dalla Longobarda, una neo promossa in serie A con un presidente cornuto dalla moglie che si ciula il centravanti Speroni.

Da questo pregevole spunto intellettuale il film procede a calci in culo lungo una serie infinita di doppi sensi, tipo la moglie di Oronzo Canà che si chiama Mara Canà, passando per i pietosi siparietti di Gigi e Andrea (no dico, Gigi & Andrea™) fino al gran finale con il nostro beneamino portato in festa dagli ultras della Longobarda mentre urla “Mi avete preso per un coglione”, intendendo le sue gonadi.

L'allenatore nel pallone (1984)

Film culto per gran parte degli italiani, tra cui il ministro Luigi Di Maio, ed ennesima pellicola che non avevo mai visto e potevo risparmiarmi di vedere perché tanto è esattamente come me l’aspettavo, se non peggio.

Tolto l’indubbio e caparbio impegno del protagonista Lino Banfi a cui va dato l’onore delle armi per quanto ci crede ogni volta è messo davanti la macchina da presa, il resto è un tipico prodotto anni ’80 che punta tutto sulla voglia matta degli italiani per il calcio, la fregna e i comici deformi.

Contenti voi, contenti tutti.

VOTO:
2 deformi e mezzo

L'allenatore nel pallone (1984) voto

Titolo portoghese: O Chanfrado da Bola
Regia: Sergio Martino
Anno: 1984
Durata: 98 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui
▼ Dona 2 penny anche tu ▼

Autore: Federico Del Monte

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *