Top 3 – X-Files 3° stagione (1996-1997)

Siamo giunti alla terza stagione, forse quella più bella perché oramai totalmente consapevole di sé stessa e del suo potenziale.
Abbiamo quindi episodi spassosamente autoreferenziali e molte cartucce da sparare dal fucile dei misteri.

Tuffiamoci quindi in questo mare cristallino per esplorarne i migliori 3 episodi.

Episodio 4 – “Clyde Bruckman’s Final Repose”

Top 3 – X-Files 3° stagione (1996-1997) 1

Un vecchio assicuratore porta a porta tiene il potere di vedere la morte delle persone prima che questa accada e ovviamente finisce nelle grinfie truffaldine e sporche di Mulder e Scully che vogliono utilizzarlo come strumento di ricerca per il serial killer a piede libero della settimana.
Scully instaura un rapporto amoroso col vecchio, tanto da tenergli teneramente la mano nel lettone, mentre Mulder resta alla finestra a godersi lo spettacolo masturbandosi freneticamente.

Tra buone interpretazioni ed un’ottima narrazione sempre tra il serio e il faceto, l’episodio è da ricordare soprattutto perché viene rivelato come Fox Mulder morirà, ovvero per asfissiofilia.

Episodio 6 – “2Shy”

Top 3 – X-Files 3° stagione (1996-1997) 2

Mulder e Scully devono investigare le misteriosi morti di donne ciccione che vengono ritrovare praticamente scheletri in una pozza di sangue e merda.
Cosa può essere successo loro?
Un attacco con acido molto corrosivo, la madonna del Lourdes, un voto di fiducia al senato presieduto da un fascista di merda?
Nessuno può saperlo, tranne l’uomo dalle mille risorse genitali, Fox Mulder che resta alla finestra a godersi lo spettacolo masturbandosi freneticamente.

Episodio 20 – “Jose Chung’s ‘From Outer Space’”

Top 3 – X-Files 3° stagione (1996-1997) 3

Jose Chung è un famoso autore che vuole scrivere un libro sui rapimenti alieni e quale fonte migliore se non Dana Scully che è stata rapita e fottuta vaginalmente dagli alieni?
Probabilmente l’episodio più bello di tutti perché non solo è scritto da dio, ma riesce a fondere perfettamente mistero, commedia e sorpresa, che se ci pensi alla fine dei conti sono gli ingredienti essenziali per un buon episodio di X-Files.

Mulder resta alla finestra a godersi lo spettacolo masturbandosi freneticamente.

Menzione Speciale:
Episodio 21 – “Avatar”

Top 3 – X-Files 3° stagione (1996-1997) 4

L’assistente direttore Walter Skinner, oltre ad essere il capo diretto di Mulder e Scully, è anche un uomo che trascura la moglie perché il lavoro è l’unica ragione della sua vita.
Scocciata d’essere messa sempre da parte, la moglie chiede il divorzio e Skinner, la prende così bene che va in un bar, si ubriaca, rimorchia la prima bionda al bancone, se la fotte nell’albergo e la mattina dopo si risveglia accanto alla bionda che tiene un problemino nuovo, il collo rotto.

Sarà stato lui, sarà stata Virgina Raggi?
Nessuno lo sa, ma solo un uomo può tirare fuori d’impaccio Skinner dall’accusa di ammazzamento di puttana biondo cenere; Mulder, che resta alla finestra a godersi lo spettacolo masturbandosi freneticamente.

Titolo originale: The X-Files
Creatore: Chris Carter
Stagione: terza
Durata: 24 episodi da 45 minuti
Compralohttps://amzn.to/3xGRwHD

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: un Film una Recensione

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *