Un milione di modi di morire nel West (2014)

Un milione di modi di morire nel West (2014) featured

Seth MacFarlane è famoso per aver creato Family guy, la copia dei Simpsons.
Dopo quindi un assolutamente immeritato successo televisivo è passato al cinema e ha deliziato il palato di merda dei boccaloni con quella cacata di Ted, il film con l’orsetto volgare.
Dopo due anni, eccolo che torna con un’altra scoreggia verbosa presentata da film comico.

Nella fattispecie: il povero Albert Stark è un pecoraio dell’Arizona, Far West.
E già subito partiamo male: il titolo è infatti sbagliato perché il West sarebbe appropriato per stati quali l’Indiana o il Tennessee; l’Arizona, essendo quasi affacciata sull’oceano Pacifico, è Far.

Ecco, io dico: per uno che si professa intelligente e sofisticato, Seth mi sembra invece un saputello dozzinale il cui più importante fardello culturale consiste in citazionismi sterili e battute volgari/avvilenti che non conducono a nulla.

Sai qual è un altro modo di morire nel West, eh Seth?
Se ti piazzo un sasso in bocca, poi ti faccio inginocchiare, ti ci do un calcio forte forte così da farti partire i denti, poi mentre li raccogli io prendo una tanica di benzina e te la verso pian piano sulla schiena e poi ti ci butto un fiammifero mentre canto la sigla del mio cartone animato preferito, Piccola Bianca Sibert.

Amica dolce, dolce Sibert
che avventure abbiamo noi in tutto il mondo
tu sei unica lo sai

Amica dolce, dolce Sibert
che dolcezza gli occhi tuoi
lo so che in fondo non ci lasceremo mai

Titolo originale: A million ways to die in the West
Regia: Seth MacFarlane
Anno: 2014
Durata: 116 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *