Where to Invade Next (2015)

Micheal Moore, uno dei più grandi documentaristi al mondo (e sicuramente il più simpatico), questa volta decide di girare l’Europa in cerca di idee progressiste e rivoluzionarie da “rubare” e portare a casa nella saccoccia del suo pantalone da culone.
Visita quindi l’Italia delle tredicesime e delle ferie pagate, la Finlandia senza compiti a casa per gli studenti, le prigioni norvegesi col bagno privato e l’Xbox per giocare, la Francia dalle mense con lo chef e i pranzi salutari, l’Islanda con le donne al potere e i banchieri in prigione, la Germania con le SPA gratuite per i lavoratori stressati e la Slovenia con le universtà pubbliche e gratuite (per davvero, mica come in Italia che ce so’ le tasse regionali e gli scaglioni de li mortacci vostra).

Where-to-Invade-Next-(2015)
mortacci vostraaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa

Splendido ritorno per l’ormai zoppo e in forte obesità Moore, questo vero e proprio tour de force emotivo attraverso alcune delle meravigliose conquiste del genere umano è un’esperienza che lascia il groppo in gola e una lacrima sul viso per la franchezza con cui è raccontata, anche a costo di una semplificazione buona a raggiungere il grande pubblico.

Il percorso tortuoso di un americano alla disperata ricerca di un modo di vivere alternativo e migliore colpisce dritto nel segno, soprattutto quando pian piano si viene a scoprire quanto molte di queste idee, oggi bandite in USA perché considerate comun-socialiste, facciano in realtà parte del DNA di una nazione fondata da pensatori illuministi carichi di principi innovativi e comunitari.

Siccome è uscito nelle sale per breve (brevissimo) tempo, cercate di beccarlo come potete; vi solleverà l’animo e vi farà sperare in un futuro prossimo migliore per tutti gli esseri umani.
Basta poco.
Basta volerlo.

VOTO:
5 coppie d’esseri umani ad uso e consumo alieno

Where-to-Invade-Next-(2015)-voto

Titolo originale: Where to Invade Next
Regia: Michael Moore
Anno: 2015
Durata: 120 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *