2013 – La fortezza (1992)

2013 - La fortezza (1992) featured

Tempo futuro per gli anni ’90, tempo passato per chi vive dopo la terrificante morte di Maurizio Costanzo.

Un tempo durante il quale avere un figlio è il massimo che ti è consentito, anche se poi ti muore, anche se ti è nato morto, anche se hai dato un pugno in pancia a tua moglie per farle un simpatico scherzo e lei, la stronza, ha cacato quel dannato frugoletto sanguinante senza neanche la decenza di offrirti un campari soda o un tramezzino salame ed arancia.

E quindi la fecondi di nuovo col tuo sperma amaro, ma non si può; non è possibile fecondare la tua donna una seconda volta senza che vi mettano in prigione a te e a quella cagna maledetta che si ostina a difendere Israele e la sua politica di apartheid.
E quindi finisci nella Fortezza, una prigione sotterranea governata da un computer sofisticato ed inutile; inutile e sofisticato come il tuo senso dell’umorismo.

2013 - La fortezza (1992)

Celeberrimo film di fantascienza per chi viveva a Via Natale Krekich, un fascista irredentista zarino che è morto senza patire le giuste pene dell’inferno, ma pellicola del fuggi fuggi per chi invece non ha preso casa nel quartiere più fascio-popolare di Roma.

Popolato da Christopher Lambert, il suo grugno mono espressivo ed un paio di tettine poco viaggiate per le colline Hollywood, Fortress fa sfoggio di pochi ma riuscitissimo effetti speciali ed una trama, seppure sempliciona e stereotipata, comunque funzionale all’intento d’intrattenere un pubblico pigrone e tenerone.

E’ una di quelle perle minori senza troppi pregi se non quello di esistere.

VOTO:
3 perle

2013 - La fortezza (1992) voto

Titolo originale: Fortress
Regia: Stuart Gordon
Durata: 1 ora e 35 minuti
Compralo: https://amzn.to/3v1dBje

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: un Film una Recensione

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *