Big Hero 6 (2014)

Big Hero 6 (2014) featured

Hiro Hamada è un ragazzino americano prodigio che non vuole affrontare la vita reale e trovarsi un lavoro per bene che lo metta al servizio della comunità; chiamalo scemo.
Il fratello, giovane ricercatore di robotica all’università di San Fransokyo (un’immaginaria San Francisco ricostruita da immigrati giapponesi nel 1906), lo convince ad arruolarsi tra le fila di ricercatori universitari per mettere a frutto il suo straordinario intelletto.

Come in tutte le storie di supereroi americani però, la scintilla che innesca la trasformazione da giovane pubescente a maschio stracazzuto è la morte di una figura cara al protagonista, in questo caso quella del fratello.
Hiro si mette quindi in testa di trovare il maledetto colpevole per la morte del caro estinto il quale nel frattempo si è anche fregato la sua recente invenzione: un esercito di microrobots comandati col pensiero capaci di radere al suolo l’intera città.
Ad aiutarlo ha 4 giovani colleghi ricercatori ed un robot chiamato Baymax, un’automa dottore il cui scopo principale è curare le sofferenze degli umani.
Tra voli pindarici, molte battute e una sana spruzzata di progressismo all’americana i nostri eroi porteranno a casa la pagnotta.

Big Hero 6 (2014)
parecchie pagnotte, a giudicare dall’obesità di Baymax

Big Hero 6 è un filmetto niente male, con la giusta dose di azione e una morale buona tipica dei film Disney; certamente un pubblico adulto trae poco dal messaggio interrazziale (protagonista mezzo giapponese e città da melting pot) e il condivisibile insegnamento che l’intelligenza vince sulla forza bruta, ma i bambini (o gli idioti) possono farne tesoro.

Tratto da un oscuro fumetto Marvel dall’omonimo titolo (operazione frutto del recente assorbimento della testata da parte della casa cinematografica californiana), del materiale originale in realtà resta poco, e meno male.
Sì, perché è sempre meglio una buona moraletta disneyana che le rozze botte da orbi dei supereroi americani.
Questa è anche la pellicola che ha vinto l’Oscar 2015 come migliore film d’animazione mentre il capolavoro The Lego Movie non aveva ricevuto neanche una nomination, e la cosa non meraviglia se si pensa che la società americana è talmente intrisa di consumismo da secolo decimo nono ed emotività da 2 spicci che non poteva certo premiare un film che prende per il culo l’intero sistema.

VOTO:
4 Johnny 5

Big Hero 6 (2014) featured

Titolo originale: Big Hero 6
Regia: Don Hall, Chris Williams
Anno: 2014
Durata: 102 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I’m an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *