Suspiria (1977)

Suspiria (1977) featured

Suzy Bannion arriva fresca fresca da New York per frequentare la rinomata scuola di danza di Friburgo; quello che ancora non sa però è che il collegio pien di giovinette è solo una sporca copertura e accadimenti mostruosi l’aspettano lungo il tortuoso cammino che la condurrà a smascherare una piccola cospirazione tutta al femminile.
Perché sono gli anni ’70 e a quanto pare la contestazione giovanile e il femminismo non sono ancora arrivati alle orecchie dei coniugi Argento, Dario e Daria.

Suspiria (1977)

E’ difficile giudicare Suspiria perché questo stranissimo e disgiunto film appare quasi scisso perfettamente in due: da una parte abbiamo una straordinaria cura tecnica, magicamente rappresentata da una fotografia onirica e pittorica, con pochi eguali all’epoca; dall’altra però pesa una storia sinceramente stupida e sconnessa oltre che pure un po’ fuori dal tempo per il velo di medievalismo che la pervade.

Oggi chiunque dotato di un po’ di cervello sa che il fenomeno della stregoneria fu tutto un caso montato ad arte dai poteri maschilisti delle chiese europee che andavano cercando un modo facile per sbarazzarsi una volta per tutte e dei rimasugli pagani e matriarcali di un continente pre-cristiano e delle istanze d’indipendenza ed equità sociale che dovranno attendere un migliaio d’anni per tornare di moda.

Ma a Dario frega un cazzo.
Lui vole er sangue !!

Da annoverare la birreria monacense che fa da sfondo ad una danza tirolese alla Bud Spencer, l’Hofbräuhaus, che sia io che Dario Argento che Adolf Hitler abbiamo avuto il piacere di visitare personalmente; me per una semplice visita turistica, Dario per girare un film e Adolf per elencare i punti programmatici del partito Nazista.

VOTO:
3 Nazisti e mezzo

Suspiria (1977) voto

Titolo originale: Suspiria
Regia: Dario Argento
Anno: 1977
Durata: 98 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: Federico Del Monte

I'm an Italian photographer, filmmaker, blogger and teacher.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *