Il bambino d’oro (1986)

Il bambino d'oro (1986) featured

Nella ridente Los Angeles degli anni ’80, i bambini scompaiono come i calzini nei cassetti e spesso, come i calzini dei cassetti, vengono ritrovati dopo settimane brutalmente divisi, buttati ad un angolo e colmi di sperma.

In questo miasma urbano, Chandler Jarrell cerca di metterci una pezza col suo lavoro d’investigatore privato specializzato in giovani scomparsi e, girando la città armato di manifesti di carta con impressa l’immagine dei desaparesidos della società dei consumi, porta avanti la sua personale croce di figlio di mignotta.

A sconvolgere questa sua “bella vita” arriverà una ragazza asiatica con delle puppe non indifferenti che lo convincerà a mettere le sue doti investigative al servizio del Tibet libero-dalla-giustizia-socialista tentando di salvare un dio-bambino rapito da un demonio con l’accento inglese.

Il bambino d'oro (1986)

Filmetto tipicamente anni ’80 con un Eddie Murphy poco incline a fare il buffone e più intento a distanziarsi dal ruolo d’attore comico per abbracciare un più mainstream e redditizio costume da “blockbuster’s hero”; decisione che gli costerà cara visto che questo segna forse anche l’inizio della fase discendente della macchina stampa soldi chiamata Eddie Murphy…

…d’altra parte come biasimarlo quando ti offrono così tanti dindini da rotolartici dentro mille e una notte assieme ad un esercito di prostitute vietnamite rivestite d’oro che neanche l’Islam ti offre come ricompensa?

Anche se Il bambino d’oro viene stroncato dal qui presente genio della critica per delle evidenti lacune logico narrative, il film svolge bene il suo compitino e non scoccia, nonostante sia una marchetta a quella religione maschilista e piramidale chiamata Buddismo.
L’unica cosa che veramente mi lascia l’amaro in bocca è però sapere che lo stesso anno usciva quel capolavoro assoluto chiamato Big Trouble in Little China al cui interno recitavano, ironia della sorte, due attori dalle fattezze asiatiche presenti sia qui che lì (James, David Lo Pan, Hong e Victor, Egg Shen, Wong).
E perché c’ho l’amaro?
Perché Big Trouble è stato un bellissimo film clamorosamente stracciato al botteghino da questa pellicola evidentemente modesta.

VOTO:
3 calzini

Il bambino d'oro (1986) voto

Titolo originale: The Golden Child
Regia: Michael Ritchie
Anno: 1986
Durata: 94 minuti

I film sono visti rigorosamente in lingua originale.
Se ti senti offeso, clicca qui

Autore: un Film una Recensione

I was Born, I Live, I will Die

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *